Consigli naturali e ricette vegetariane, vegan e senza glutine

2

Semi di lino: possono aiutare a combattere il diabete?

Uno studio americano sta testando la possibilità di trattare il diabete con dei semplicissimi semi di lino. Infatti i semi di lino sono conosciuti anche per la loro funzione di abbassare il picco di zucchero nel sangue dopo un pasto, però non è mai stato testato solo per chi soffre di diabete.

L’organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato uno studio sugli effetti dell’assunzione dei semi di lino in polvere durante la digestione di un diabetico; alcune di queste persone hanno assunto ogni giorno per un mese un cucchiaio di semi di lino e infatti hanno subito un notevole calo di zuccheri nel sangue, come anche dei trigliceridi e colesterolo, così come la cosa più importante, un calo di livello di emoglobina A1C.

Vi domanderete, come fanno i semi di lino ad avere il controllo degli zuccheri nel sangue? Dopo 12 settimane di assunzione di semi di lino i ricercatori hanno trovato una piccola ma significativa riduzione della resistenza all’insulina, forse per i benefici e qualità antiossidanti dei semi di lino.

Insomma se questa scoperta potrebbe essere una cosa fattibile, perchè allora non approfondirla meglio e così evitare di prendere tutti quei farmaci con effetti collaterali per la nostra salute? Anzi, ancora meglio, e se si evitassero tutti i cibi ricchi di grassi e zuccheri non necessari al nostro corpo? :) saremmo sicuri che di persone diabetiche ne esisterebbero forse meno della metà di quelle che ci sono adesso!

Ecco altre notizie interessanti sui benefici dei semi di lino: Perchè fanno bene?

  1. Aiutano la prevenzione contro il cancro alla mammella e alla prostata
  2. Vengono utilizzati come prevenzione contro le malattie cardiovascolari perchè ricchi di omega3 che a loro volta contribuiscono a tenere basso il livello di trigliceridi e colesterolo nel sangue, favorendo in particolare l’aumento del cosiddetto colesterolo buono (HDL) e riducendo il colesterolo cattivo (LDL).
  3. Aiutano anche a prevenire disturbi di problemi e malattie di tipo renali
  4. Riducono i malesseri causati dalla menopausa
  5. Come prevenzione contro l’artrite reumatoide e altri disturbi inffiammatori.

I semi di lino possono essere assunti macinati o fioccati, in questo modo si ha un completo e facile assorbimento dei loro nutrienti (omega 3 e lignani in particolare). E’ sempre meglio comprarli interni e poi macinarli a casa (in un mortaio, in un macinacaffè o anche in un tritatutto).
Un consiglio: macinateli sempre al momento, perchè se tenuti li perdono i loro nutrienti.

Il modo più corretto per avere tutti i loro effetti positivi è mangiarli tutti i giorni, integrandoli in diversi tipi di pietanze o cibi, per esempio: nell’insalata, nello yogurt, nelle zuppe o minestre, nel pane, pizza, biscotti, lasagne ecc…

I semi di lino sono anche famosi per la sostituzione delle uova, soprattutto per chi segue una dieta vegana. Funzionano molto bene nei dolcetti, plumcake, biscotti e torte. E’ semplicissimo basta tritare un cucchiaio di semi di lino e mischiarli con un pò di acqua, vedrete che si formerà una specie di gelatina collosa ed è proprio questa che servirà da legante a tutti gli altri ingredienti ;) (io ho già testato e posso confermare questa fantastica cosa!!)

Ecco alcuni dei rimedi naturali con i semi di lino:

- I semi di lino aiutato a mantenere una pelle più giovane e luminosa, infatti dei semplici massaggi con l’olio di semi di lino sono efficaci in caso di pelle secca, irritata e pruriginosa. Svolgendo un’azione emolliente sull’epidermide, l’olio diminuisce infiammazioni, attenua il dolore e ridona elasticità e tono alla pelle.

Infuso lassativo ai semi di lino: con i semi di lino può essere preparato un infuso a freddo dall’effetto lassativo. La sua efficacia si esplica meglio se esso viene bevuto al mattino a digiuno. E’ sufficiente ricordarsi la sera prima di versare in un bicchiere un cucchiaio di semi di lino, di riempire normalmente il bicchiere con dell’acqua di rubinetto e di coprirlo con un piattino o con un telo. Sarà poi sufficiente filtrare l’infuso prima di berlo. I semi di lino avranno sprigionato delle mucillagini che faciliteranno il transito intestinale.

-Catamplasma di farina di semi di lino contro la tosse: è necessario portare ad ebollizione in un pentolino 200 ml d’acqua, in cui devono essere versati due cucchiai di farina di semi di lino. Bisogna dunque mescolare fino ad ottenere una consistenza cremosa, lasciare intiepidire ed avvolgere il composto in un fazzoletto da tenere appoggiato sul petto il più a lungo possibile per calmare la tosse.

- Maschera per capelli: se i vostri capelli appaiono particolarmente secchi o rovinati allora realizzate una maschera aggiungendo al composto mezza banana ben matura accuratamente frullata o mezzo bicchiere di yogurt al naturale o di soia. Lasciate in posa l’impacco su capelli umidi per almeno 30 minuti prima di passare allo shampoo.

- Un rimedio naturale contro la stitichezza è di consumare una volta al giorno due cucchiai di semi di lino interi e subito dopo bere un bicchiere di acqua tiepida o a temperatura ambiente, in modo che nell’intestino i semi di lino possano formare delle mucillagini dall’effetto coadiuvante per il transito intestinale ed emolliente per le pareti intestina.

- Gel per capelli: è si, avete letto bene, si può fare anche questo con questi super semini!! riporre in un colino a maglia fitta o in un infusore per il tè richiudibili  30 grammi di semi di lino ed aggiungerlo in un pentolino dove avrete portato ad ebollizione 200 ml d’acqua. Lasciate sobbollire per 5 minuti e fate riposare il tutto per almeno un’ora oppure quando vedrete la formazione del gel. Togliete il colino o l’infusore ed aggiungete al vostro gel due cucchiai di succo di limone. Adesso lo potrete conservare in frigorifero fino ad una settimana. Questo gel di semi di lino inoltre potete renderlo profumato aggiungendo delle goccie di olio essenziale che trovate in erboristeria.

Quante cose si imparano è!! Viva la natura e tutte quello che ci offre gratutiamente! :)

 

 

  • images

2 Commenti

Geraldi Francesco

2015-01-04 17:16:01 Rispondi

. . . dopo aver provato l’inefficacia del “”Protolac”" che faceva solo gonfiare l’addome senza provocare evacuazione. . .mi ero dimenticato dell’efficacia dei semi di lino che mi hanno risolto il problema . . .in acqua alla sera per bere tutto al mattino. . .

    Vale

    2015-02-18 13:43:29 Rispondi

    Bravo Francesco! ottimo rimedio, anche io l’ho utilizzato e ha sempre funzionato! ;)

Scrivi qui sotto il tuo commento